NEWS

Notizie dal mondo FSC

Monday, 20 September 2021
Il Fashion Forever Green Pact di FSC promuove l'approvvigionamento responsabile tra i marchi globali della moda

Il Forest Stewardship Council lancia ufficialmente oggi un appello alle aziende della moda e del tessile per frenare deforestazione e perdita di biodiversità. Le prime adesioni includono H&M Group, Masai Clothing Company, JBS Textiles Group, Aditya Birla Group, Bitte Kai Rand e Bravo World.


Con la crescente necessità di fibre rinnovabili e sostenibili negli ultimi anni, le fibre cellulosiche artificiali (Man-made cellulosic fibres, MMCF) sono diventate tra i prodotti con la più rapida crescita sul mercato. Tuttavia, la maggior parte di questo materiale proviene ancora da foreste non certificate, rendendo questi ecosistemi vulnerabili alla deforestazione e minacciando la biodiversità e i mezzi di sussistenza di coloro che dipendono da esse.

Il Fashion Forever Green Pact si basa su una serie di tre azioni che mirano a integrare la sostenibilità nella crescente dipendenza dell'industria della moda dalle fibre e da altri materiali di origine forestale. L'iniziativa rappresenta una collaborazione a livello di settore tra FSC e i proprietari di marchi per guidare un cambiamento nelle pratiche di approvvigionamento e, in definitiva, salvaguardare le foreste mondiali. Aderendo, le aziende si impegnano in modo proattivo a politiche di approvvigionamento responsabili, all'approvvigionamento sostenibile del 100% degli MMSF certificati FSC entro un anno dalla firma e all'etichettatura FSC di almeno una collezione entro il 2025.

"FSC sta guidando un cambiamento positivo nel settore della moda e del tessile, invitando le aziende ad agire concretamente per reperire MMCF in modo sostenibile", afferma Jeremy Harrison, Chief Markets Officer di FSC International. "Impegnandosi in pratiche di approvvigionamento responsabile, i brand hanno il potere di mitigare i cambiamenti climatici e proteggere la biodiversità, soddisfacendo al contempo le crescenti preoccupazioni ambientali dei consumatori".

I primi firmatari del Patto includono importanti nomi internazionali nel mondo della moda tra cui Birla, H&M, JBS Textile Group, Masai, Bitte Kai Rand, Bravo World, Ghezzi s.p.a, Brunello s.p.a e Daenong Corporation.

Il Fashion Forever Green Pact si basa sugli sforzi delle parti interessate nello spazio della sostenibilità come l'iniziativa CanopyStyle, lanciata dall'organizzazione no-profit Canopy per minimizzare i rischi dell'approvvigionamento da foreste antiche o in pericolo.

"Questa iniziativa è un gradito aiuto verso la rimozione di foreste antiche e in via di estinzione dalle catene di approvvigionamento tessile", ha affermato Amanda Carr, Direttore delle iniziative strategiche di Canopy. "FSC rafforza la tracciabilità e conferma pratiche forestali sostenibili per quei produttori che hanno già raggiunto una ‘camicia verde’ nell'Hot Button Report di Canopy. Siamo contenti che CanopyStyle e il Fashion Forever Green Pact di FSC stiano lavorando in tandem per salvaguardare le foreste del mondo".

Il Fashion Forever Green Pact è aperto a qualsiasi azienda – marchio, rivenditore o produttore – che voglia trasformare attivamente l'industria della moda e dei tessuti e affrontare il suo impatto negativo sul nostro ambiente. Per sapere di più sul Patto e su come la tua azienda può prendervi parte, visita www.fashionforevergreen.org.


Seguici su


Iscriviti alla newsletter

Ogni mese le migliori storie dalle foreste in Italia e nel mondo!


© Forest Stewardship Council® · FSC® F000217