Comunicati stampa

Thursday, 26 May 2016
Trino, uno bosco da 10 e lode

Padova, 24/05/2016 - Dieci sono gli anni di certificazione FSC® che il Bosco delle Sorti della Partecipanza ormai vanta e venerdì è previsto un incontro per condividere con gli stakeholders gli elementi chiave del nuovo standard nazionale di Gestione Forestale Responsabile. La lode perché questa realtà, situata in Piemonte, continua a rappresentare un'unicità nel panorama nazionale per una gestione di tipo comunitario del patrimonio forestale, risalente al tredicesimo secolo.


E' uno degli esempi più significativi del patrimonio forestale italiano, non tanto per la sua estensione - circa 600 ettari - ma per la storia unica che riassume e rappresenta. Il Bosco delle Sorti della Partecipanza (VC) raggiunge quest'anno i dieci anni di certificazione FSC, lo standard di gestione forestale responsabile più conosciuto in Italia e nel mondo, consacrando così una gestione virtuosa che risale al tredicesimo secolo: era infatti il 1275 quando, grazie ad una donazione del marchese del Monferrato Guglielmo il Grande, i “partecipanti” - cioè le famiglie che partecipavano alla gestione e al reddito del bosco - divennero proprietari del Bosco di Trino. Da allora la Partecipanza, che riunisce oggi quasi 1300 soci, ha continuato a curare il Bosco con le stesse buone pratiche di 800 anni fa, senza rinunciare al miglioramento continuo che ha consentito anche la certificazione.

Il 27 maggio FSC Italia, in collaborazione con IPLA, l’istituto per le Piante da Legno e l’Ambiente (IPLA) di Torino che cura la gestione del Bosco della Partecipanza, ha organizzato, in occasione dei primi dieci anni di certificazione, un momento di confronto con tutti i portatori di interesse in cui verrà discusso il nuovo standard di gestione forestale in corso di definizione per il nostro Paese. "Con i suoi oltre 800 anni di esistenza, il Bosco delle Sorti della Partecipanza è, al momento, il primo e unico in Piemonte ad offrire legname da opera e legna da ardere certificati FSC di origine italiana, sempre più richiesta dai consumatori attenti alle proprie scelte", spiega Diego Florian, direttore di FSC Italia.

Da dieci anni infatti, l’antico sistema di gestione del patrimonio forestale è stato integrato con quello della certificazione del Forest Stewardship Council® (FSC), che rafforza e rinnova il vigore di questo preziosissimo patrimonio ambientale indissolubilmente legato alla propria storia. "La certificazione FSC - spiega sempre Florian - permette una maggiore competitività nel mercato anche a realtà boschive di ridotte dimensioni, come quella piemontese, dove l'innovazione rappresentata dal nostro sistema si sposa perfettamente con le più antiche pratiche di gestione forestale “a basso impatto”. La certificazione del Bosco di Trino conferma” conclude Florian “come gli standard FSC, basati su rigorosi indicatori ambientali, sociali ed economici, possano valorizzare tutti i tipi di proprietà, dalla piccola alla grande, contribuendo a proteggere e valorizzare il patrimonio forestale del nostro Paese”.



Ufficio Stampa e Contatti Media

Alberto Pauletto
FSC Communications Manager

a.pauletto@it.fsc.org
+39 049 8762749


Press kit

» Download

Pubblicazioni

FSC Market Info Pack 2016
Settori chiave, tendenze di mercato e innovazioni del sistema FSC.
» Download

FSC Market Info Pack 2015
Tutti i numeri del Forest Stewardship Council nel mondo.
» Download

Piano Strategico Globale 2015-2020 di FSC
» Download

© Forest Stewardship Council® · FSC® F000217